La crema di zucchine che sa di due stagioni

zucchine

credits: Luca Nebuloni

Nelle ultime settimane mi succede spesso al banco frutta e verdura: da una parte c’è ancora il verde di cavoli romaneschi o broccoli, il bianco di cavolfiori e pere, e dall’altro zucchine tonde o lunghe (che quando le trovi di entrambe le forme è proprio arrivata la primavera) e il rosso delle fragole (quelle, naturalmente, italiane). Naturale, allora, cucinare spesso al sapore di due stagioni, come se alla fine pure noi fossimo ancora un po’ sospesi e avessimo bisogno del meglio dei due tempi “verdurifruttiferi” che si sovrappongono.

È il caso di questa ricetta veloce, veloce che puoi costruire per il pupo ma pure per te, caso mai, come me, volessi cucinare una sola volta. 

Ingredienti

1/2 zucchina baby
1 spicchio di pera
1 patata piccola
1 cucchiaino di olio extravergine d’oliva
1 cucchiaino di parmigiano
1 cucchiaino di formaggio fresco (es. ricotta o crescenza)
(eventuale 20 gr di farina di riso o 20 gr di miglio)

Procedimento

Lava le verdure, sbuccia la patata e la pera. Taglia tutte le verdure a pezzetti e fai cuocere in una casseruola con un paio di bicchieri di acqua dolcemente per 20-30 minuti (con coperchio). Fai attenzione a che l’acqua non si consumi troppo, nel caso rabbocca con un altro bicchiere. A fine cottura passa tutto: aggiungi un cucchiaio di farina di riso oppure del miglio (in questo caso lascia cuocere per cinque minuti sul fuoco nella vellutata). Servi condendo con olio a crudo, parmigiano e il formaggio fresco.

E per mamma & papà? Triplica le dosi, aggiungi sale, pepe e del timo limonato (o altra erba di tuo gradimento, ad esempio salvia o menta o semplice basilico). A parte friggi in olio bollente delle foglie di salvia o un paio di fiori di zucchina passati in una pastella fatta da 30 gr di farina, due cucchiai circa di acqua frizzante e un pizzico di sale. Servi la vellutata tiepida con le foglie di salvia o i fiori.