Pappa arancione con patate e carote

Sono appena rientrata a casa e si stanno già accumulando gli impegni. La cosa divertente? Trovare la pupa con la ricetta per la cena.
«Mamma facciamo la pappa arancione con tantissime carote».

pappa arancione

credits: JamesCohen

Ed è stato così che la sottoscritta, issata l’aliciotta sullo sgabello, ha iniziato a pelare patate e carote. Che altro? «Poca, poca cipolla e no la foglia di lattuga non la voglio. La carne non ci va, il formaggio sì, sì».

Ora, mentre scrivo, il brodo bolle, le verdure si ammorbidiscono a piccoli pezzettini e la pupa canterella.  Credo che sarà una di quelle minestrine che ricorderò a lungo.

Il formato è dopo l’anno se adotti la scelta della mia committente: verdure necessariamente a vista non passate («le voglio vedere le carote!») e giusto la rosolatura dolce, dolce della cipolla con un mazzetto profumato.
Se invece elimini erbe e cipolla puoi sottoporre a bebè di 7-8 mesi (magari come pappa della sera), evitando il formaggio latteria (puoi sostituire con crescenza fresca o semplice parmigiano reggiano) e naturalmente il sale.

La ricetta? Eccola qui, che poi si scappa: la pappa è pronta.

Ingredienti  (per tre)
4 carote bio
2 patate
1 cipollotto
olio extravergine d’oliva
timo limonato
eventuale pastina (circa 60 gr)
40 gr  di formaggio latteria poco stagionato
(sale,  pepe e zenzero fresco grattuggiato per mamma&papà)

Procedimento
Pela le patate e pulisci le carote. Taglia tutto a pezzetti piccoli (ad esempio quadratini). Affetta il cipollotto e fallo appassire in pentola con olio e timo limonato (o un’altra erba che ami, come alloro, rosmarino o erba cipollina da mettere però a fine cottura a pezzetti).
Unisci le verdure e copri con acqua. Lascia cuocere, verso fine cottura aggiungi l’eventuale pastina (in questo modo la pappa rimane più sostanziosa per il pupo).
Servi con latteria a scaglie.