Questione di zucca

Credo sia definitivamente il mio ortaggio preferito dell’autunno. Mi piace il colore, così sfacciatamente allegro ma più morbido dell’arancio carota, adoro quel sapore dolce che lo declini però alla perfezione sia per un tortino formato magari Halloween sia per quella vellutata coccolosa, perfetta a fine giornata.

zucca

credits: iz4aks

E, ho scoperto, la pensano così anche i pupi visto che non ne ho ancora incontrato uno che non ami la zucca. Che sia mantovana, napoletano, schiacciata butternutsquash o dai meravigliosi colori Hokkaido poco importa, bè o forse sì in base a come volete combinarla.

Una ricetta facile, facile, formato primo svezzamento ma perfetta anche per mamma&papà: bastano due piccole modifiche.

Le proprietà? Naturalmente come gli altri “arancioni” è ricca di betacarotene, oltre che di vitamine A, B ed E, sali minerali e fibre.

Il consiglio? Cucinatela in quantità al vapore e poi fatene zuppe, creme, unitela a patate dolci per un tortino o alla farina nel pane fatto in casa.

Ingredienti (per tre)

400 gr di zucca (circa 80 gr per il pupo)
1 patata
1 cucchiaino di olio extravergine
1 cucchiaino di parmigiano
1 fogli di alloro (nell’acqua di cottura, poi eliminate) per mamma&papà
sale, mezzo bicchiere di latte, un paio di amaretti, chips di cipolla croccanti

Procedimento

Pulite la zucca e pelate la patata. Inserite nel cestello per la cottura a vapore e profumate l’acqua con alloro.

Una volta pronte, passate tutto con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva e servite la vellutata al pupo con parmigiano grattugiato. Per la versione adulti, aggiungete il latte, salate, pepate poco poco, e servite con gli amaretti sbriciolati e i chips di cipolla (potete comprare già belli pronti oppure farli homemade friggendo le fettine di cipolla in olio bollente dopo averle passate nella farina).