Si fa autunno…

… e le pappe cambiano colori e profumi. E magari il primo pensiero di chi si cimenta con la tavola per i pupi è «ma ora che faccio?»
Beh un sacco di cose ricordandosi che è meglio, sempre meglio sia per noi sia per l’ambiente acquistare prodotti di stagione. Tipo? Zucca, zucchine (ancora a settembre), tutta la serie di cavolini, cavoletti e broccoletti, rape, spinaci, patate, porri e verze.

O uva, melagrane, cachi, fichi e prugne settembrini, mele, mirtilli, kiwi italiani e castagne.
autunno

credits: forza4

Naturale che poi il tutto vada scelto e proposto non solo local ma anche in maniera corretta per il proprio formato, giusto un’occhiata a calendari di introduzione considerando comunque una minima possibilità di autogestione (o autosvezzamento).

Una pappa che sa di autunno e perfetta per un formato primo svezzamento? Direi saracena.
Tieni conto che nonostante il nome, il grano saraceno non contiene glutine ed è quindi perfetto fin dal sesto mese, il sapore dolce della zucca si sposa alla perfezione.

Ingredienti
40 gr di zucca mantovana
1 patata dolce
30 gr di farina di grano saraceno grossa o chicchi di grano saraceno (se i denti del bebè lo permettono)
1 cucchiaino di Olio Evo
1 cucchiaio di crescenza fresca

Procedimento
Pulisci e pela zucca e patata. Cuoci al vapore con una foglia di alloro per profumare. Una volta cotte passale e rimettile sul fuoco con l’acqua di cottura della vaporiera. Aggiungi la crema di grano saraceno e il cucchiaino di olio (se invece utilizzi i chicchi di grano saraceno fate cuocere nella vellutata per una decina di minuti). Una volta pronta aggiungi un cucchiaio di crescenza e servite.