Smoothie per idratare il bambino

Il pupo annaspa. Che fare? Beh, la risposta è di quelle scontate che tutti conoscono: bere, bere, tanto, anzi tantissimo.
Che dare al pupo?

smoothie

credits: photo credit: Nomadic Lass via photopin cc

Io personalmente, almeno fino all’anno abbondante della pupa, sono sempre andata di acqua e tutto ciò che tanta acqua contiene.
Questo significa smoothie come se piovessero, ve li ricordate?
E su tutti, padre e primo amore della pupa è stato quello a base di anguria.

Piccola premessa: ho avuto una bambina che manco sotto le preghiere più preghiere della mamma (e pure del papà) si è mai accostata al biberon (questo naturalmente fino all’anno, quando è arrivato Mr lattuccio non più di mamma).
Era una tragedia: solo bicchiere o cucchiaino (dal sesto mese, perché prima nemmeno quello).
Ecco ci è voluto uno smoothie rosso, rosso, 90% e qualcosa solo acqua, e una sesta malattia a deciderla al biberon (e in casa c’era solo l’imbarazzo della scelta che come tutti i genitori alle prese col primo figlio ne avevamo comprati una collezione).
La ricetta in se stessa è banale ma visto che oggi è caldissimo, la soluzione potrebbe funzionare pure per il tuo pupo.

Smoothie rosso per idratare il piccolo

Bene, prendi una fetta di anguria, elimina diligentemente tutti i semi, semini (che potrebbero anche creare problemi al pancino del bebè), sii magnanima e scegli le parti più dolci e poi via frulla.

Puoi anche passare al colino per non aver intoppi nella ciucciata.
Formato? Intorno ai 12 mesi, ma se l’anguria è di stagione puoi fare come me e somministrare anche a bebè di 9 mesi (chiaramente testa prima con un assaggio per evitare possibili problemi allergici).

piesse: consiglio, prepara anche per te, magari sul far della sera, una versione meno detox e più alcolica.
Frulla l’anguria, aggiungi del succo di lime, allunga con della soda (secondo il tuo gusto) e rum bianco o vodka (circa 2/3 anguria, 1/3 rum o vodka).
Buon smoothie!