Esiste il momento giusto per aver un figlio?

figlio

credits: Giovanna Labati

Tutte le coppie si trovano prima o poi di fronte all’eterno quesito, per altro irrisolto: qual è il momento giusto per avere un bambino? Esiste il momento perfetto per allargare la famiglia e accogliere un piccolo essere nel nostro nucleo familiare?

No, il momento perfetto non esiste e se esistesse, non sarebbe universalmente uguale per tutti. Ogni coppia ha le proprie personalissime priorità da rispettare, che siano obiettivi personali o lavorativi da raggiungere, oppure la semplice e sacrosanta necessità di voler vivere ancora un po’ di libertà. Negli ultimi anni, circondata da coppie alle prese con questa decisione, mi sono divertita ad individuare alcune categorie di approccio alla questione.

I Precisi – Le coppie appartenenti alla categoria dei precisi sono in genere quelle che amano programmare ogni cosa e mal tollerano gli incidenti di percorso. Il piccolo non arriverà per becco di una cicogna fatata, ma per mano di un bravo ginecologo che avrà aiutato la donna a individuare la data ideale del concepimento, in modo che il parto possa avvenire nell’esatto momento in cui la casa sarà perfettamente ultimata, il marito avrà ottenuto una promozione e maturato abbastanza ferie per poter assistere il nuovo nato, i nonni saranno tutti in pensione, ma ancora sufficientemente in forma per dedicarsi al nipote, le amiche saranno incinte anche loro e i pomeriggi saranno più leggeri. Per queste coppie, un particolare e rarissimo allineamento dei pianeti non è indispensabile, ma comunque gradito.

I Procrastinatori - Sono anche detti «i mai pronti» proprio perché, quando poni loro LA domanda, ti rispondono che, appunto, non sono pronti. Non si sa perché, ma è così. I procrastinatori possono ciclicamente rientrare in tutte le altre categorie, poiché ogni volta forniranno a se stessi e agli altri risposte diverse.