Svezzamento: arrivano le pappe!

20 febbraio 2013- di

C’è una fase nella vita di ogni famiglia con figli piccolissimi in cui si mangiano tante verdure bollite. Tante, tante. Prima patate e carote, poi patate carote e zucchine, poi patate carote zucchine e fagiolini.. e così via, una verdura nuova per volta. Questo perché la preparazione delle prime pappe ha come ingrediente base il brodo di verdure ma senza le verdure (che introdurremo poi al sesto mese compiuto), quindi le verdure lessate e insipide restano tutte per la gioia del resto della famiglia.

Normalmente le prime pappe sono quelle di riso, mais e tapioca.
Nel giro di pochi giorni poi si inseriscono un cucchiaino di parmigiano e uno di olio di oliva. Vi trasmetto il suggerimento di una amica mamma esperta (il mio consulente di alimentazione e salute del neonato, praticamente) che mi dice che è meglio prendere un parmigiano molto invecchiato, perché è più digeribile per il bambino: 30/36 mesi, per esempio.

Dopo un altro po’ di giorni si può aggiungere il liofilizzato di carne: agnello, coniglio, tacchino e pollo, introducendo, come sempre, un prodotto per volta per verificare le reazioni del bambino.

Le prime volte il vostro piccolo potrebbe non gradire: è abituato a sapori dolci come il latte e la frutta e non a cibi saporiti e quindi farà smorfie e piangerà cercando il latte.

Inoltre potrebbe ripresentarsi per qualche tempo la necessità del sondino, ma presto anche questi nuovi alimenti verranno digeriti perfettamente.

Non cedete e vedrete che presto imparerà ad apprezzare questo nuovo gusto. Devo dire che il mio è un bambino dall’appetito imbattibile e quindi ci ha messo ben poco a reclamare il cucchiaino colmo di crema di mais e un qualche liofilizzato ma è probabile che anche per i vostri sia la scoperta di un nuovo mondo di sapori e profumi.

Quanto alle carote e alle zucchine bollite, invece, tranne per i patiti del genere, non cercate di abituarvi: presto potrete interrompere la somministrazione forzata a tutta la famiglia e farne un delizioso e sano passato per il vostro piccolo.