Venezia: alla Biennale con i bambini

Prima di raccontare di Venezia bisogna premettere che stiamo parlando di una città magica.

venezia

credits: Francesca Taioli

La prova? Le strade sono fatte di acqua invece che di asfalto, al posto delle macchine ci sono le barche, i ponti sostituiscono le strisce pedonali e strani personaggi con buffi cappelli e maglie a righe guidano barche lunghe e strette chiamate gondole.
Se non è magia questa…

Poi Venezia sorge sull’acqua e vedendola, quando si arriva con il battello, si ha davvero la sensazione che galleggi, sospesa per opera di un incantesimo antico e potente che la tiene lì, frammento di terra ancorato in mezzo al mare.