Zeppole di San Giuseppe

zeppole

credits: Sonia Monagheddu

La tradizionale ricetta Italiana che si prepara per la festa del Papà si trasforma in un delizioso dessert, con l’unica differenza che non è un impasto fritto ma cotto in forno: rivisitazione delle zeppole di San Giuseppe.

Si dice che le cose più buone da mangiare sono quelle che fanno male, a meno che non si è golosi di frutta e verdura, ma non è il mio caso.

Il 19 Marzo si avvicina, è tempo di Zeppole ma volevo un giusto compromesso per gustare, senza troppi sensi di colpa, anche più di uno di questi grandi bignè, così li ho cotti in forno.

Ogni Regione d’Italia ha la sua ricetta tipica per le zeppole: dolci, ripiene di ricotta, con miele e cannella, cotte al forno o fritte, con un tocco finale di amarene o di crema al cioccolato.

Non mancano le versioni salate realizzate con le patate e ripiene di acciughe, o con baccalà e olive. Di fatto ce n’è per tutti i gusti.

Tutto sommato questa versione è quella che più si avvicina a quella che mi preparava la nonna, bignè friabili al punto giusto e con un dolce ripieno di crema pasticciera.

Perfette per festeggiare il papà!

Zeppole di San Giuseppe
Per 14 zeppole grandi
 
 

Ingredienti
  • per le zeppole
  • 150 gr di farina 00
  • 150 gr di acqua
  • 120 gr di burro
  • 4 uova grandi
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di zucchero
  • per la crema pasticciera
  • 500 ml di latte
  • 4 tuorli
  • 1 baccello di vaniglia
  • 150 gr di zucchero semolato
  • 25 gr di farina
  • 25 gr di maizena
  • amarene sciroppate
  • zucchero a velo

Istruzioni
  1. Per le zeppole
  2. Riscalda il forno a 200°C.
  3. Fai bollire in un pentolino l’acqua con il burro, il sale e lo zucchero.
  4. Aggiungi in un colpo solo tutta la farina e mescola con un cucchiaio di legno fino a che non si stacca dalle pareti e il composto sembra “sfrigolare”.
  5. Togli dal fuoco e incorpora all’impasto un uovo sbattuto alla volta mescolando ad ogni aggiunta con le fruste elettriche.
  6. Dovrai ottenere una composto denso e liscio.
  7. Versa il composto nella sac a poche e con un beccuccio a stella modella le zeppole nelle dimensioni che desideri su una teglia ricoperta di carta forno.
  8. Inforna per 20 minuti a 200°C, dopodiché abbassa a 180°C e cuoci per altri 10 minuti e prosegui con il forno leggermente aperto per far uscire l’umidità per altri 10 minuti.
  9. L’interno delle zeppole dovrà risultare asciutto, prova ad aprirne una prestando molta attenzione a non scottarti e verifica la cottura, ogni forno è diverso dall’altro e i tempi di cottura indicati sono per zeppole grandi, quindi regolati di conseguenza.
  10. Se noti che le zeppole si stanno colorando troppo, abbassa la temperatura del forno a 170°C e prosegui la cottura a forno semi aperto.
  11. Stacca le zeppole dalla teglia solo quando si saranno raffreddate.
  12. Per la crema pasticciera
  13. In un pentolino porta a bollore il latte con i semi di un baccello di vaniglia.
  14. Filtra con un colino e tieni da parte al caldo.
  15. Monta i tuorli con lo zucchero fino a renderli spumosi e incorpora, sempre mescolando, la farina e la maizena setacciate.
  16. Diluisci il composto con il latte caldo e cuoci la crema per cinque minuti a fuoco dolce sempre mescolando finché inizia a “tirare” e velare il dorso di un cucchiaio.
  17. Sposta dal fuoco e lascia raffreddare leggermente, copri la crema con della pellicola per alimenti mettendola a contatto con la crema, in questo modo non ti si formerà la crosticina in superficie.
  18. Non appena si sarà raffreddata farcisci le zeppole a piacere con la crema pasticcera e completa con una spolverata di zucchero a velo e amarene sciroppate.